Blog ALYANTE – TeamSystem

Calcolo giacenza media delle rimanenze di magazzino

03/10/16 10.00 | | Logistica e Magazzino

blog Alyante TeamSystem: calcolo giacenza media magazzino

La soddisfazione del cliente nasce dalla risposta puntuale alla sua domanda ma evitare l’out of stock, ovvero l’indisponibilità di uno o più prodotti sugli scaffali non basta

È necessario contenere i costi associati alla logistica, che dipendono anche dai calcoli di giacenza nei magazzini e dalle imprecisioni negli inventari.

La domanda fondamentale per una gestione efficiente è quindi una sola: come organizzare il magazzino in modo da garantire una rotazione efficace e minimizzare le giacenze, riducendo i costi?

Alla ricerca dell'efficienza, un approccio scientifico

Definiamo innanzitutto i tipi di stock che possono essere presenti in magazzino, ovvero materie prime, semilavorati e prodotti finiti: l’equilibrio di un processo efficace è in una categorizzazione precisa. Non esiste una ricetta univoca ma ci sono dei parametri che, applicati alla specifica situazione aziendale, possono evidenziare opacità e margini di miglioramento. Gli stock, infatti, sono ripartiti in base alla funzionalità delle merci, con prodotti continuativi oppure periodici. Ci sono poi tutte le varianti legate alle consegne anticipate e agli ordini disaccoppiati. La logistica, infatti, sta diventando una culla della personalizzazione in quanto è proprio nei magazzini che spesso viene gestita una parte della configurazione finale dei prodotti in base alle tipologie di ordine. Laboratori di kitting e di fitting accorciano le distanze tra la produzione e la distribuzione rendendo più veloce ed efficace la consegna.

Come effettuare il calcolo della giacenza media e della rotazione del magazzino

Un’elevata rotazione del magazzino significa che i prodotti stoccati vengono venduti velocemente il che è un indicatore positivo per il business. Calcolare l'indice di rotazione delle scorte è importante perché aiuta a valutare l’efficienza operativa ma anche a fare previsioni sui profitti.
Come si calcola? Facendo riferimento a un determinato periodo di tempo (un giorno, un mese, un anno o anche all'intera vita dell'attività in questione) e al calcolo del Costo del Venduto (CdV) durante il delta temporale stabilito. Quest’ultimo rappresenta il costo diretto di produzione dei beni prodotti e, solitamente, è determinato dalla somma del costo di fabbricazione dei beni e del costo della mano. Il CdV va poi diviso per il valore medio del magazzino nel periodo di tempo considerato, ovvero il valore monetario medio di tutti i beni depositati presso il deposito e sugli scaffali dei punti vendita, che non sono stati venduti nel periodo preso in considerazione. Il modo più semplice per effettuare il computo? Sommare al valore del magazzino a inizio periodo quello a fine periodo, e poi dividere per due.

Per calcolare la rotazione del magazzino la formula è la seguente:

Rotazione = Costo del Venduto (CdV) diviso la Media del Magazzino

Per risultati maggiormente attendibili si usano numerosi valori di magazzino rilevati in diverse date. Questo significa però conoscere approfonditamente la reale natura delle singole fasi del processo e degli elementi coinvolti, stabilendo dei KPI (Key Performance Indicators) che quantificheranno l'andamento del magazzino in quanto macchina produttiva. In questo caso i KPI aiutano l'organizzazione a:
  • ottimizzare e pianificare le attività
  • tracciare i processi e monitorare le performance
  • valutare le perdite legate a smarrimenti, deterioramenti, errori
  • identificare le merci che saturano il magazzino
  • dare trasparenza nelle tempistiche di presa in carico, confezionamento ed evasione degli ordini
  • misurare univocamente la qualità dei processi
  • condividere con collaboratori e clienti le informazioni logistiche

Occhio al valore: non tutte le merci hanno lo stesso peso!

Integrare i KPI con l'identificazione del punto di equilibrio tra costi di giacenza e margini generati da scorte supplementari può trasformare il magazzino nel vero motore dell'offerta in uno scenario competitivo sfidante. È evidente che in questo contesto un software per la gestione del magazzino diventa uno strumento fondamentale. Una volta scelti i parametri appropriati, un sistema di datawarehouse management applicherà gli opportuni logaritmi e calcolerà automaticamente il tasso di efficacia delle soluzioni adottate, proponendo la variazione o l'eliminazione delle pratiche che rallentano il processo.


ALYANTE di TeamSystem è un software completo per la gestione di magazzino e logistica.
Con l'analisi ABC, ALYANTE permette di individuare gli articoli da gestire a scorte.
Scopri come in questo breve video:

 
Stiamo lavorando al calendario 2017 ma nel frattempo, se ti sei perso uno dei nostri webinar, niente paura!

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità utili al tuo business.

Guida alla gestione della Logistica